Chi_Siamo - Cicloturistica Portogruarese

Vai ai contenuti

Menu principale:

CSS Mac Dock
home chi siamo direttivo randonè la voce contatti
 
 


Untitled
You need to upgrade your Flash Player or to allow javascript to enable Website menu.
Get Flash Player

Soci Fondatori 1974

Stefano Borin

presidente

Carlo Supino

segretario

Antonio Michielon

cassiere

Italo Garbellotto

Duilio Moras

Giovanni Chelleris

Giuseppe Tenani

Giorgio Zanet

 
 

Il lungo percorso della C.T. Portogruarese inizia il 9 Novembre 1974 presso l'Hotel Trieste di Portogruaro. In quella data, infatti, si riunirono Stefano Borin, Carlo Supino, Antonio Michielon, Italo Garbellotto, Duilio Moras, Giovanni Chelleris, Giuseppe Tenani e Giorgio Zanet, che costituirono la società e ne approvarono lo statuto. La società stessa fu affiliata alla federazione Ciclistica Italiana. Stefano Borin, pioniere della cultura "cicloturistica" nel portogruarese, promotore della costituzione della società, e che già aveva svolto attività ciclistica con la società Sauro Succi di Forlì, fu designato come primo presidente.



Negli anni l'attivita' della societa' si è evoluta, partendo da semplici uscite tra amici, a raduni cicloturistici, si è passati negli anni ad affrontare gare in linea, granfondo con dislivelli importanti, tra cui la mitica "maratona delle dolomiti"di cui la ct portogruarese è risultata vincitrici per numerose edizioni. Con il passare degli anni si sono creati dei gruppetti all'interno della societa'con obiettivi e stimoli diversi, anche in base all'eta' di ciascun socio, per cui  si va da chi continua a frequentare i ciclo raduni, chi le granfondo soprattutto del nord italia, chi le gare udace e un gruppetto di persone ha  iniziato a cimentarsi nelle "randonnèe"ossia delle vere e proprie maratone ciclistiche, tra cui le piu' importanti sono: parigi-brest-parigi, londra-edinburgo-londra, sicilia non stop, bordeaux-madrid e la 1001 miglia . Oltre a questo negli untimi anni ha preso sempre piu' interesse sia per chi  gareggia, che per chi collabora, la partecipazione alla 24 ore di feltre, 24 ore di puro agonismo in un circuito cittadino di circa 1800 mt, ma che termina sempre in una festa con cena per una trentina di atleti, collaboratori e simpatizzanti. Notevole partecipazione i soci la danno durante le uscite sociali, programmate e studiate nei percorsi in modo che tutti possano "farcela"in base al loro grado di preparazione, e che coinvolgono anche le famiglie con pranzo o cena al termine della corsa.
Finalmente dopo 36 anni la societa' ha la sua sede, in condivisione con l'altra societa' di Portogruaro, Sagitta Bike.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu